Evelyn ha 19 anni e viene dalla Nigeria dalla quale è dovuta scappare per non sottostare ai riti tradizionali che ancora imperversano in alcuni villaggi. Evelyn è una ragazza piena di sogni e con un talento per la scrittura che l’ha portata ad aggiudicarsi il premio Lingua Madre di Torino e a vedere il racconto della sua fuga – “Vai, scappa!” – pubblicato nel libro “Lingua Madre Duemiladiciotto – Racconti di donne straniere in Italia”.

Evelyn ha un rapporto speciale con la sua mamma lontana alla quale spera un giorno di potersi ricongiungere.

“…metto la testa sulle ginocchia di mia madre, lei tocca il mio orecchio e canta un’antica canzone nigeriana: se sei felice tu sono felice anche io perché tutto quello che voglio da te è la tua felicità